BRAMBILLA PREMIA LE CITTA'

ANIMAL FRIENDLY

 

Premiando diversi Comuni "a misura di Fido", il 28 febbraio, nella giornata conclusiva della BIT, il ministro del Turismo, On. Michela Vittoria Brambilla, ha festeggiato il successo della campagna per un'Italia "animal friendly" avviata dal ministero con numerose iniziative. Dopo averle illustrate, e aver ribadito che scopo della campagna è rispondere alle esigenze di cittadini e turisti che amano gli animali e auspicano da tempo un cambiamento culturale nella direzione di una maggiore tutela e rispetto dei loro diritti, il ministro ha consegnato una targa-ricordo con il titolo di "Città animal friendly" a sindaci ed assessori di amministrazioni che si sono distinte per l'attenzione riservata a questo importante tema, facendo propria l'ordinanza-tipo predisposta da ministero ed Anci per agevolare l'accesso degli animali domestici negli uffici pubblici, nei pubblici esercizi e sui mezzi di trasporto, come riservando ad essi aree verdi dedicate e tratti di spiaggia appositamente attrezzati....
GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA


"Considero un grande risultato della mia attività di governo - afferma il ministro - aver innescato il cambiamento culturale che porterà il nostro paese ad adeguarsi a quel forte sentimento di amore e rispetto per gli animali che regna nel cuore degli italiani. Ne ho fatto fin dall'inizio un punto qualificante del mio mandato e continuerò a farmi interprete delle istanze di milioni di cittadini che amano i nostri piccoli amici e condividono la vita con loro e che chiedono alla politica di occuparsi della tutela degli animali".

La prima ad essere premiata è stata il sindaco di Milano, Letizia Moratti, per i numerosi ed efficaci provvedimenti a tutela degli animali presi dalla sua amministrazione. Tra i Comuni che, come Milano, hanno seguito le indicazioni del ministero del Turismo, sono stati premiate amministrazioni grandi e piccole, città d'arte e località a vocazione turistica in rappresentanza di tutto il territorio nazionale: Ferrara, Arezzo, Novara, Reggio Calabria, Perledo (Lc), Santa Caterina dello Ionio (Cz), Sant'Anna Arresi (Carbonia), Grottammare (Ap), Piombino (Li), Ledro (Tn), Ospedaletti (Im), Finale Ligure (Sv), Dormelletto (No), Druento (To), Porto sant'Elpidio (Fm), Pietra Ligure (Sv), Porto Recanati (Mc) e Cecina (LI). Infine il ministro ha premiato e ringraziato con particolare calore Emilio Floris, sia come sindaco di Cagliari, città che ha migliorato la sua performance turistica grazie ai servizi per i proprietari di animali, sia come responsabile Anci per il turismo, che tanto si è prodigato perché fosse recepito sul territorio il progetto "per la creazione di un'Italia animal friendly". Due premi speciali sono andati al dottor Aldo Invernizzi, che con i suoi due cani ha salvato il cane Leo disperso sulle montagne lecchesi, e al gruppo Finelco con la giornalista Loredana Rancati di Radio Montecarlo per la campagna di sensibilizzazione contro il randagismo "Io l'ho visto".

 

I COMUNI ITALIANI PIU' ANIMAL FRIENDLY

TRA I COMUNI CHE HANNO RECEPITO LE INDICAZIONI DEL MINISTERO DEL TURISMO E RECEPITO IL PROPTOTIPO DI ORDINANZA PER UNA CITTA' "ANIMAL FRIENDLY", SONO STATI PREMIATI I SEGUENTI IN RAPPRESENTANZA DI TUTTO IL TERRITORIO ITALIANO:

 

MILANO – Si è distinto per il regolamento di tutela degli animali e per diverse iniziative di sensibilizzazione per una migliore convivenza con gli animali.

CAGLIARI – Ha dedicato anche interi tratti di spiaggia a chi desidera andare in vacanza con il proprio animale domestico

FERRARA – Per il regolamento sulla tutela degli animali e la loro convivenza nella città

AREZZO – Per il regolamento a tutela degli animali ed i numerosi servizi dedicati ai turisti a 4 zampe

NOVARA – Una città del nord "animal friendly" in tutto e per tutto

REGGIO CALABRIA – Una città del sud "animal friendly" che ha dimostrato particolare attenzione

PERLEDO (LC) – Un comune lacustre a vocazione turistica che ha attrezzato una bellissima spiaggia per gli amanti del lago che non vogliono separarsi dal proprio animale

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ)– Un piccolo comune del sud che si è distinto per le sue spiagge attrezzate per accogliere anche i turisti a 4 zampe

SANT'ANNA ARRESI (Carbonia) – Un comune della meravigliosa Sardegna dove è possibile andare in spiaggia con il proprio animale

GROTTAMMARE (AP) – Lo stesso vale per le belle spiagge di Grottamare

PIOMBINO (LI) – Perché da oltre dieci anni consente l'accesso dei cani alle spiagge comunali

LEDRO (TN) – Lo stesso discorso vale per le spiagge di Ledro, altro comune che recepisce le indicazioni del ministero del turismo

OSPEDALETTI (IM) – Un comune ligure che si distingue per l'attenzione agli animali domestici ed ha aperto a loro le proprie spiagge

FINALE LIGURE (SV) – Vale lo stesso discorso anche per le belle spiagge di Finale Ligure, da sempre attento alle esigenze dei nostri piccoli amici.

DORMELLETTO (NO) – Un piccolo comune che ora consente l'accesso degli animali alla spiaggia lungo il lago

DRUENTO (TO) – Un'altra città animal friendly a tutti gli effetti

PORTO SANT'ELPIDIO (FM) – Ha recepito le indicazioni del ministero e promosso l'accesso dei cani alle spiagge pubbliche con la campagna istituzionale "Portami al mare con te"

PIETRA LIGURE (SV) – Un altro comune ligure a misura di fido

PORTO RECANATI (MC) – Lo stesso vale per Porto Recanati

CECINA (LI) – Un'altra tipologia di comune a vocazione turistica dove gli animali sono i benvenuti

 

 

L'IMPEGNO ANIMALISTA DEL MINISTRO DEL TURISMO, ON. MICHELA VITTORIA BRAMBILLA

 

Campagna "Turisti a 4 zampe"

Spot istituzionale contro l'abbandono, guida cartacea e portale (www.turistia4zampe.it) che raccoglie migliaia di indirizzo di hotel, ristoranti, bar, campeggi, residence e spiagge italiane dove gli animali sono i benvenuti.

 

Spiagge

Ordinanza-tipo per favorire l'individuazione di tratti di spiaggia aperti ai turisti con animali al seguito

 

Città "animal friendly"

Ordinanza-tipo per favorire l'accesso degli animali nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, negli uffici e nei pubblici esercizi, sui mezzi di trasporto e per l'individuazione di aree verdi e spazi pedonali "animal friendly".

 

Comitato per la creazione di un'Italia "animal friendly"

Comitato istituito presso il ministero, con la partecipazione delle principali associazioni animaliste, per analizzare le norme vigenti sui diritti degli animali e la disciplina del turismo con gli animali al seguito, per innovare i servizi di ospitalità e di trasporto

 

Caccia

Disegno di legge del comitato animal friendly che cancella il diritto dei cacciatori ad entrare nei fondi privati, in risposta ai numerosi sondaggi d'opinione che segnalano come gli italiani siano contrari alla caccia o comunque favorevoli ad una sua limitazione

 

La coscienza degli animali

Il manifesto promosso con Umberto Veronesi e con altre personalità del mondo della cultura e delle professioni, sottoscritto da altre 125 mila italiani, per diffondere "una nuova cultura di amore e di rispetto degli animali. Contro lo sfruttamento degli animali nei circhi, per le pellicce, gli allevamenti intensivi e la vivisezione