Il movimento "La Coscienza degli Animali” nasce dalla volontà di Michela Vittoria Brambilla e Umberto Veronesi, di dare voce a chi voce non ha e di contribuire in maniera significativa alla creazione di una nuova cultura di amore e tutela degli animali e di rispetto dei loro diritti.
Leggi tutto...

sottoscriviLeggiIlManifesto

 

Ritrovaci su Facebook

150MILA CANI SUI TRENI, BRAMBILLA: "CON NOSTRO ACCORDO VITA PIÙ FACILE PER I CITTADINI E L'ITALIA E' DIVENTATA PIÙ EUROPEA"


"Nel momento in cui ho sottoscritto questo accordo con le Ferrovie dello Stato, ero certa che i risultati sarebbero stati di grande soddisfazione: per milioni di cittadini la vita è diventata più semplice e Italia è diventata un po' più europea". Lo ha detto l'on. Michela Vittoria Brambilla, portavoce della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, commentando i dati sui viaggi degli "amici a quattro zampe" a bordo dei convogli di Trenitalia: 60 mila animali trasportati durante la stagione estiva tra giugno ed agosto (+ 10 per cento rispetto all'anno scorso), di cui 12 mila di media e grossa taglia, e ben 150 mila dall'inizio dell'anno. "Le cifre – commenta l'ex ministro - confermano l'alto gradimento dei viaggiatori e quindi il pieno successo del protocollo d'intesa tra la Federazione e il gruppo FS. Per troppo tempo cittadini e turisti che si spostavano nel nostro Paese con animali al seguito hanno dovuto sopportare divieti assurdi ed anacronistici. Ormai sono lontani – presenti solo nel ricordo - gli anni in cui i cani più pesanti di dieci chili dovevano restare a terra e i loro proprietari erano costretti ad usare l'automobile oppure a rinunciare al viaggio o a separarsi dai loro amici .

 

Leggi tutto...
 

ORSA DANIZA, BRAMBILLA: "PREPOTENZA E CRUDELTA', SI DIMETTA IL PRESIDENTE ROSSI. MINISTRO GALLETTI INCAPACE E NEGLIGENTE"


"E' finita nel peggiore dei modi, come temevano, dentro e fuori di questo Paese, tutti coloro che amano gli animali. Sull'ultimo atto della persecuzione contro l'orsa Daniza e i suoi cuccioli farà chiarezza la magistratura, ma fin d'ora è evidente quale giudizio politico meritino l'incompetenza, la rozzezza, la prepotenza e la crudeltà dell'amministrazione provinciale di Trento: le dimissioni del presidente Ugo Rossi sono il minimo sindacale in un caso come questo. E non meno gravi appaiono l'incapacità e la negligenza di cui ha dato prova il ministro Galletti nel valutare il caso, nonostante io stessa gli abbia prospettato, in due interrogazioni parlamentari, quali rischi comportava la strada intrapresa dalla Provincia autonoma di Trento".


Leggi tutto...
 

TUTELA ANIMALI, MOZIONE BRAMBILLA: "STOP ALL'UCCISIONE DEI RANDAGI IN EUROPA, IL GOVERNO SI DIA UNA MOSSA"

UN PASSAGGIO SUL CASO DELL'ORSA DANIZA: "NON CATTURATELA"


"Dare piena applicazione al riconoscimento degli animali come "esseri senzienti", facendo pesare questo precetto del Trattato di Lisbona nel processo di formazione ed emanazione delle norme comunitarie, a partire dalla già annunciata «legge quadro europea sul benessere animale»; rafforzare l'ufficio veterinario della Commissione europea; introdurre regole comunitarie per la tutela degli animali d'affezione e la prevenzione del randagismo, con il tassativo divieto di uccidere cani randagi e gatti vaganti, lo sviluppo di progetti di prevenzione tramite la sterilizzazione e l'adozione, l'identificazione via microchip e la registrazione obbligatoria collegata a un sistema di tracciabilità europea, il contrasto al traffico di cuccioli e al racket dei combattimenti fra cani.
Leggi tutto...
 

STRAGE DEI DELFINI IN GIAPPONE, BRAMBILLA: "IL GOVERNO ITALIANO SI FACCIA SENTIRE"


Il governo italiano si impegni in tutte le sedi opportune per far cessare il massacro di cetacei che ogni anno, da settembre ad aprile, ha luogo nel Sud del Giappone, a Taiji e nei villaggi vicini. Lo chiede l'ex ministro Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente.

"Nonostante la mobilitazione internazionale e il documentario premio Oscar "The Cove" che ha mostrato al mondo gli orrori della "mare di sangue" – ricorda l'on. Brambilla - le autorità locali pare non abbiano intenzione di vietare questa forma tradizionale di caccia, che consiste nel sospingere i delfini in una baia chiusa dove gli animali sono uccisi a colpi di bastone e di fiocina e poi macellati sul posto. I più piccoli invece sono destinati a "rifornire" i parchi acquatici di tutto il mondo. Si calcola che in ogni stagione siano circa 22 mila i cetacei che perdono la vita nelle acque di Taiji".

Leggi tutto...
 

CACCIA, FEDERAZIONE ITALIANA ASSOCIAZIONI DIRITTI ANIMALI E AMBIENTE, LE PREAPERTURE "UNA VERGOGNA PER IL PAESE"


Le preaperture sono una "vergogna per il Paese", un "appuntamento annuale con l'illegalità", il via libera alla "vera e propria guerra contro la natura" condotta da amministratori pubblici per compiacere una minoranza (fortunatamente sempre più ridotta) di cacciatori e i produttori di armi. Questo il giudizio della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente - di cui fanno parte Lav, Enpa, Oipa, Lndc, Leidaa, AAE Conigli, AiutiamoFido, Amici Animali Onlus, Cani & Mici per Amici Onlus, City Angels, Earth, Eolo a 4 zampe, Frida's Friends Onlus, I Favolosi Cani 80, Il Rifugio del Micio, Noi Animali, Ombre a 4 zampe, SOSGaia, SOS Levrieri, Tartamondo Onlus, Gaia Italia, L'Arca della Valle,Anita Onlus, Leal, Mondo Gatto Gruppo Volontari Onlus, Anima Equina Onlus - sulla decisione, presa da 16 Regioni, eccetto Val d'Aosta, Trentino-Alto Adige, Liguria e Lazio, di autorizzare anche quest'anno la caccia per alcune giornate aggiuntive (fino ad 8) e per alcune specie (fino a 9) prima dell'apertura ufficiale della stagione, la terza domenica di settembre.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 22