Il movimento "La Coscienza degli Animali” nasce dalla volontà di Michela Vittoria Brambilla e Umberto Veronesi, di dare voce a chi voce non ha e di contribuire in maniera significativa alla creazione di una nuova cultura di amore e tutela degli animali e di rispetto dei loro diritti.
Leggi tutto...

sottoscriviLeggiIlManifesto

 

Ritrovaci su Facebook

SPERIMENTAZIONE ANIMALE, BRAMBILLA A O.S.A.: IL GOVERNO APPLICHI LA LEGGE, PER VERO CAMBIAMENTO OCCORRE BATTAGLIA IN EUROPA.

 

Il governo emani senza indugio i provvedimenti necessari per completare le previsioni del decreto legislativo sulla sperimentazione animale, pubblicato più di un anno fa: dall'assegnazione delle risorse per i metodi alternativi alla definizione di programmi che consentano di ridurre il numero degli animali impiegati, alla costituzione del Comitato nazionale per la protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. Lo ha chiesto l'on. Michela Vittoria Brambilla, Fi, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, intervenendo al convegno "Sperimentazione animale: un crimine contro la scienza", promosso a Modena dall'associazione OSA (Oltre la sperimentazione animale), la prima realtà italiana che riunisce medici, ricercatori ed esponenti del mondo scientifico contrari ai test sugli animali. "In ogni caso – è il principio generale espresso dall'ex ministro – il progresso (sempre che di progresso si tratti) non può avere come prezzo la rinuncia al senso morale".

 

Leggi tutto...
 

CORPO FORESTALE, BRAMBILLA: "NO ALL'ASSORBIMENTO, I PROSSIMI GIORNI PORTINO CONSIGLIO"

 

"Sull'assorbimento del Corpo forestale dello Stato mi auguro che i prossimi giorni portino consiglio al governo e alla maggioranza. In un paese come il nostro, dove si consuma un reato ambientale ogni quaranta minuti, dove le frodi alimentari sono all'ordine del giorno, dove i casi di maltrattamento ed uccisione di animali non si contano, è semplicemente pazzesco sopprimere di diritto e di fatto il Corpo specializzato nella repressione di questi delitti". Lo ha detto oggi l'on. Michela Vittoria Brambilla, Fi, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, esprimendo l'auspicio che sia sostanzialmente modificato il testo attuale dell'art.7 del disegno di legge di riforma della pubblica amministrazione.

 

Leggi tutto...
 

MODENA, MACACHI LIBERI: PER L'ON. BRAMBILLA "SI APPLICA LA LEGGE. GRAZIE A MILITANTI, ASSOCIAZIONI, RETTORE E PRESIDE"

 

"E' una splendida notizia, un segnale politico importante". Così l'on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, commenta la sottoscrizione del protocollo tra Comune di Modena e Università di Modena e Reggio Emilia che salva i 16 macachi ancora ospitati nello stabulario dell'Ateneo per scopi sperimentali.

 

Leggi tutto...
 

GIUSTIZIA, BRAMBILLA: PENE PIU' PESANTI NELLA MIA PDL SUI REATI CONTRO GLI ANIMALI

 

L'inasprimento delle pene (fino a 4 anni di reclusione) per l'uccisione di animali senza necessità, pesanti sanzioni (fino a 6 anni) per le attività illecite a danno di specie protette, punibilità anche solo della "partecipazione" a spettacoli che comportano crudeltà o sevizie per gli animali, estensione della confisca ai casi di condanna con decreto penale, nuove disposizioni sulla custodia giudiziaria degli animali ("esseri senzienti" e non "cose").

 

Leggi tutto...
 

PASQUA VEG, L'ON. BRAMBILLA E LO CHEF LEEMANN PRESENTANO LE RICETTE "CRUELTY FREE"

 

"Gli animali non sono ingredienti ma esseri senzienti che come noi condividono il diritto alla vita". Per diffondere questo messaggio, in occasione delle festività pasquali, l'on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, ha presentato oggi a Milano le video-lezioni di "alta cucina naturale" offerte dallo chef stellato Pietro Leemann: le ricette per due piatti vegani "facili e saporiti", totalmente "cruelty free", sono disponibili al link www.leidaa.info.
"Quando Leonardo da Vinci scriveva "verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come l'uccisione di un uomo" – ricorda l'ex ministro del Turismo - non poteva certo immaginare che cinque secoli dopo l'industria alimentare avrebbe letteralmente "macinato" miliardi di vite per produrre cibo, negando a queste povere creature il rispetto di ogni diritto. A Pasqua, festa della Resurrezione e della vita, il tutto assume una dimensione ancora più crudele: quella, appunto, della strage di piccoli fatti nascere solo per essere allontanati dalle madri e poi – magari dopo interminabili viaggi sulle strade - per essere uccisi e finire nel piatto". La mattanza pasquale riguarda animali di 30-40 giorni, nati dopo cinque mesi di gravidanza delle madri, la cui fecondazione è regolata in maniera tale da poter portare i piccoli al macello quando pesano 8-12 chili.

 

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 29